CINEMA

L’arte della Guerra Spirituale LIBERA NOS 5#

Ma perché ci parli di lotta, di combattimento, di armi spirituali? Gesù non è il

armatura.jpg

Principe della Pace, Colui che ci insegna a perdonare?

Sì, certamente Gesù è Colui che porta la pace, e la sua vittoria è nella misericordia, nel sacrificio e non certo nel passare a filo di lama la testa degli avversari. Ma per capire meglio dobbiano tornare nuovamente a citare San Paolo nella lettera agli Efesini(6, 11-20): Rivestitevi dell’armatura di Dio, per poter resistere alle insidie del diavolo. La nostra battaglia infatti non è contro creature fatte di sangue e di carne, ma contro i Principati e le Potestà, contro i dominatori di questo mondo di tenebra, contro gli spiriti del male che abitano nelle regioni celesti.

 

(altro…)

Come difenderci dal Male LIBERA NOS 4#

L’idea di questo film è proprio quella di fornire uno strumento utile che ci metta in mano kit_esorcismo-630x627un vero e proprio “manuale di soppravvivenza” dal nemico,come abbiamo sempre definito scherzosamente questo film.

Oggi ci troviamo in tempi dove tutto viene messo in discussione alla luce di un generico relativismo, rischiando di trovare ribaltate le cose importanti, dove il bene viene considerato male e viceversa. (altro…)

AIE con Libera Nos 3#

Quindi, eravamo rimasti al momento in cui abbiamo portato il film “Il Risveglio di un Gigante” all’incontro annuale della AIE Associazione Inetrnazionale Esorcisti. Alla fine della proiezione abbiamo raccontato la nostra testimonianza di conversione e anche il progetto di questo sdrfilm Libera Nos e al termine del nostro intervento ci viene incontro padre Francesco Bamonte (presidente dell’AIE) e padre Paolo Carlin (portavoce ufficiale) dicendo che questo incontro era stato voluto dalla Provvidenza perché proprio in quei giorno padre Bamonte aveva parlato all’associazione di come ci sia una profonda mancanza nell’ambito audiovisivo di contenuti  buoni e veritieri a riguardo di questo importane magistero. (altro…)

da don Amorth: Libera Nos 2#

Quindi ci trovammo nella stanza dove “operava” padre Amorth: una stanza bianca quasi Amorth fotocompletamente piastrellata, con un arredo semplice e povero, una robusta sedia al centro e naturalmente, a vegliare sul padre, la statua della Santa Madre che don Gabriele chiamava “Mammina d’oro”.

Il noto esorcista ci accoglie cordialmente e, dopo un primo breve colloquio dove gli anticipiamo le domande, sistemiamo le luci, i microfoni e la videocamera, don Amorth si rivela una persona molto solare e giocosa, per nulla intimidito dal set anche se molto sorpreso dal fatto che gli abbiamo invaso la stanza con le attrezzature “Di solito fanno tutto con un cellulare o con una videocamerina!”.

L’intervista va molto bene: vengono fuori diverse cose interessanti ed è bello condividere questi momenti con un grande uomo di fede.

amorth.jpgCi sono momenti nell’intervista dove si vedono gli occhi del padre pieni di commozione e di amore verso Dio e la Santissima Madre e questi suoi slanci di amore ci coinvolgevano davvero tutti .

Ovviamente quel giorno non sapevamo che non l’avremmo più rivisto e soprattutto che non avremmo potuto invitarlo a vedere il film completato, ma ci salutammo con il cuore pieno di gioia, con la sua Benedizione che abbracciava tutto il nostro lavoro e con sempre più chiara nella testa e nel cuore la consapevolezza che questo film fosse urgente, ma anche che solo il Signore poteva guidarci in questo progetto e che dovevamo aspettare i Suoi tempi.

Facemmo anche altre interessanti interviste quell’anno e studiammo molto, perché capivamo quanto sia delicato questo argomento e quanto sia importante rimanere sempre nella Verità.

Di lì a poco partimmo anche con la lavorazione sul film “Il Risveglio di un Gigante”dsc08296.jpg che prese sempre più tempo ed impegno, costringendoci a far riposare questo progetto. Sicuramente il Signore sa come fare bene le cose e voleva per primo il film su Santa Veronica.

Infatti fu proprio durante la sua realizzazione, girando l’italia per le interviste, che riuscimmo a raccogliere anche diversi interventi interessanti per Libera Nos. Ma non era tutto: alla fine ci aspettava il regalo finale di Santa Veronica.

Ormai siamo a settembre del 2017, il film “Il Risveglio di un Gigante”, già uscito nelle sale da quasi un anno,  stava concludendo il suo percorso nei cinema d’Italia e proprio sotto una data importante come quella dell’Esaltazione della Croce, il 13 settembre ci chiamarono a proiettare il film all’annuale congresso della AIE, l’Associazione Internazionale Esorcisti, fondata proprio da don Amorth (passato al cielo nel settembre dell’anno precedente).

continua

LIBERA NOS il Film

Ebbene sì, siamo arrivati al montaggio di questo film.

Come fare ad affrontare un tema così difficile, così scottante e controverso come quello della possessione demoniaca?

Questo è quello che ci chiediamo anche noi oramai da 5 anni: ovvero da quando abbiamo capito quanto era importante fare un film su questo tema.

Mi piacerebbe condividere con voi proprio come è nato questo progetto e come il Signore ci stia guidando in questa impresa.

Come racconto spesso nelle testimonianze sulla mia conversione e battesimo circa 7 anni fa feci un’esperienza veramente importante per la mia vita: fui chiamato a fare da ausiliare da un’esorcista su diversi casi di possessione. Premetto che al tempo non avevo grandi nozioni, solo la lettura di un libro di don Amorth sull’argomento che finì nelle mie mani per pura provvidenza Divina pochi giorni prima di questa chiamata.

Molti mi chiedono, quanto incomincio a raccontare questa esperienza, se ho avuto paura in quei momenti… chissà perché la prima cosa quando si parla di demonio è pensare alla paura, eppure si affrontano spesso cose più pericolose, ovvero il peccato, senza troppi problemi. Beh, quello che posso dire è che la paura non è il sentimento che provai in quella situazione e sicuramente fu per Grazia, certo adrenalina sì, perché in parte si tratta di una vera e propria lotta, sia spirituale che fisica, ma quello che provai fu una grande pace, una chiamata al Signore e una nitida sensazione di Amore che Dio effonde su tutti noi.

Certo questo non è quello a cui si è abituati a pensare quando si parla di esorcismi, questo perché un certo tipo di filmografia ci ha abituato ad atmosfere horror nel trattare questi temi, ma questo aspetto è solo una piccola parte di quello che veramente succede durante un esorcismo.

Non frantendetemi: il demonio è tremendo, è il puro male e se potesse ci sterminerebbe tutti ed è saggio temerlo anche perché è molto più intelligente di noi. Ma la verita è che il Signore ha già vinto e il Signore è grande, Lui sa usare tutto questo male per un fine maggiore, per la santificazione delle persone e per richiamarci al bene.

diavoli_giottoHo visto persone cambiare vita dopo la liberazione e oltre alla loro conversione portare alla conversione i loro cari, perché una cosa è chiara: se il demonio esiste, esiste anche Dio e molti preconcetti crollano di fronte all’evidenza del preternaturale.

Da questa esperienza così intensa e formativa è nata l’idea di portare sul grande schermo proprio questa lotta.

E come spesso fa il Signore quando i nostri desideri non sono solo i nostri, appena espresso il pensiero avvene subito una Sua conferma: infatti il nostro padre spirituale del tempo ci invitò proprio il fine settimana successivo ad un corso al Regina Apostolorum sugli esercismi e preghiere di liberazione. Io ci andai e Provvidenza volle che mi sedetti proprio di fianco ad una delle “segretarie” di don Amorth che appena seppe di questo progetto mi fece mettere in contatto con don Gabriele. Non vi so spiegare l’emozione di potergli parlare e la gioia di sentire che ci invitava ad incontrarlo e a fargli un’intervista.

Proprio così, neanche era ben nata l’idea di questo film che già ci trovavamo ad avere nel calendario la prima intervista con padre Amorth e fu così che proprio lui “battezzò” questo film dandone il via.amorth

continua…

SANTA VERONICA GIULIANI – UN FILM “PER AIUTARE LA FEDE” (CAP.10)

Con grande gioia riportiamo una lettera pervenutaci da S. Ecc. Mons. Serafino Spreafico vescovo missionario emerito di Grajaù ad incoraggiamento e sostegno per l’uscita del film.

Siamo commossi per questa grande grazia e contenti di poter condividere questa gioia: qui di seguito alcune frasi della lettera mentre il suo testo completo lo trovate in allegato.

mons-spreafico“Ho visto il film-documentario: “Il Risveglio di un gigante” con l’intento di ripresentare a noi – nella tribolazione dell’oggi cristiano – la vita di santa Veronica Giuliani. Riconosco che, tale visione, mi ha colpito per la meditata schiettezza del racconto, costantemente marcato dalla “Verità-Carità” di Dio, inseparabili tra loro per natura divina e per nostra struttura umana.

In questo film “Il Risveglio di un gigante” riscopro ciò che vissi quando, da giovane frate, impressionato ed estasiato, lessi il Diario di Santa Veronica. Nel film, il percorso, lo sviluppo e il termine del Diario della Santa, sono presentati con grande attenzione. E questo è ottenuto, evidenziando volutamente certe sue esperienze spirituali, difficili e intense. A mio modo di intendere, sono proprio queste esperienze della Santa che contraddistinguono, positivamente, la sua biografia.”

 

Un altro aspetto che mi ha colpito nel film “Il Risveglio di un gigante” è l’accentuazione mariana della sua spiritualità. Questa, giunge fino al punto che la Madre di Dio si presta negli ultimi anni della vita della santa, a dettare lei stessa il Diario della Santa, che, annichilata in Dio, non poteva più ricordare ed esprimere con parole l’intensità soprannaturale dell’Amore divino ricevuto, giungendo all’apice di segnare anche il suo cuore, definito da Maria Vergine, “Cuore del mio cuore”.”

“All’inizio e alla fine di questa mia valutazione del film “Il risveglio di un gigante” voglio fondarmi sulla “Parola della Sacra Scrittura” per una finalità che mi permetto esplicitare per dare la personale, ma fondata giustificazione, della mia “positiva valutazione” non solo dello stesso film, bensì e anche e soprattutto della “Vita mistica” di Santa Veronica e – per analogia evangelica ed ecclesiale – anche di quella di tutti i Santi citati: la Vergine Madre di Dio, San Paolo, San Francesco, S. Pio da Pietrelcina…”

“Insomma, non mi resta che incoraggiare e sostenere questo film- documentario, fiducioso che la grande santa Veronica, meglio conosciuta come “La Santa di Città di Castello”, possa aiutare la fede languida dei nostri tempi e far ritrovare a molti la strada della vita di Cristo e della Chiesa.

Sempre intercedente la Madre Vergine e tutti i nostri Fratelli e Sorelle gloriosi in Cielo.

S. Ecc. Mons. Serafino Spreafico

vescovo missionario emerito di Grajaù”

 

 

lett-mons-serafino-film-s-veronica

sv-getsemani

SANTA VERONICA GIULIANI – Scansare la croce (CAP.9)

Via crucis (0-00-29-02)In questa preparazione alla Pasqua urge una riflessione sul grandissimo miracolo compiuto dal Signore sulla croce.

Ovvero quello di trasfigurare completamente il male, la sofferenza dandogli forma di Grazia. è stato qualcosa di così importante e rivoluzionario, che sarà proprio quella croce ad aprirci le porte del Paradiso chiuse dalla meschinità umana.

(altro…)

Entrando da fuori, uscendo da dentro!

Gorizia. Qualche giorno fa. Scambio di battute tra due signori over 70. Uno dice all’altro:

Se me lo spiegassero con un video sarebbe più semplice!!!

La mia attenzione viene catturata. Ne consegue il richiamo alla memoria dei contenuti di un seminario a cui ho preso parte a inizio ottobre presso l’AREA Sciente Park di Padriciano. La tematica verteva sul forte potenziale relazionale insito nei social network e su come di pari passo il video risulti il mezzo di più forte impatto comunicativo sul web.

So che non è buona educazione origliare nei discorsi altrui e tanto meno intromettersi, ma chi mi conosce sa che spesso ho il “vizietto” di commentare ad alta voce. Bene, ho preso piacevolmente parte al discorso abbassando l’età media della conversazione: cosa è emerso? I principali trend di una strategia di video marketing coi controfiocchi, altro che “vecchietti” in fila alla posta! Tra nipoti, amministrazioni pubbliche, servizi, esercenti e carte fedeltà che obbligano a gestioni di utenze internet questi signori sono “trooooppo avanti”!!! A momenti chiedevo loro una consulenza di feedback customer care e, forse forse, è proprio quello che ho avuto: vediamo cosa è emerso direttamente dalle loro parole.

I video ti prendono! alias sono stimolanti

(altro…)

Quanto costa fare un video aziendale?

Quali sono i prezzi giusti?

E se la domanda giusta fosse “Video aziendale mi costi o mi vali?”

 

Già… perchè a volte non si pensa che così come per i film destinati alle sale, anche i video aziendali – essendo frutto di un’elaborazione artistica – richiedono un approccio attento e strategico per pianificarne le attività di realizzazione e i costi.

Sono un produttore cinematografico da anni e la mia esperienza mi ha portato a comprendere come sia fondamentale avere ben chiare la tipologia e la destinazione del prodotto che si vuole realizzare.

(altro…)